Progetto in collaborazione con il Comune di Reggio Emilia e la Regione Emilia-Romagna

Logo Comune NovellaraIl Comune di Novellara sta realizzando insieme a NoveTeatro il progetto “Teatro e Legalità – linguaggio antico per un’educazione moderna” destinato ai giovani e agli studenti attraverso iniziative negli istituti scolastici della provincia, ma anche gli adulti e la cittadinanza; tutto attraverso spettacoli di piazza e la creazione di un blog come forum di discussione. Le fasi del progetto sono le seguenti: “Fatto di persone. CineRaccontiamo la Legalità”, spettacolo per gli istituti d’istruzione superiori; “Laboratorio di Teatro Forum”, laboratorio teatrale con spettacolo finale; “In Terra Infidelium”, spettacolo itinerante di piazza; “Blog: una provincia Legale”; Conferenza-Spettacolo di sintesi al progetto.

Enti coinvolti: Provincia di Reggio Emilia, i Comuni di Casalgrande, Castelnovo di Sotto, Fabbrico, Guastalla, Luzzara, Montecchio Emilia, Reggio Emilia, San Martino in Rio e Scandiano.

***

novellara teatro

Aggiornamento anno 2015:

Una grande festa della legalità, raccontata attraverso il teatro, che coinvolge tutta la provincia di Reggio Emilia: è la terza edizione di “Teatro e legalità”, il festival reggiano organizzato da NoveTeatro, vincitore del bando di cui alla L.R 3/2011 art.3 “Misure per la promozione della cultura della legalità e della cittadinanza responsabile, a favore della prevenzione del crimine organizzato e mafioso”, promosso dalla Regione Emilia Romagna e dal Comune di Novellara. Il progetto coinvolge anche i Comuni di Casalgrande, Castelnovo di Sotto, Fabbrico, Guastalla, Luzzara, Montecchio Emilia, Reggio Emilia, San Martino in Rio e Scandiano, tutti riuniti per diffondere la cultura del vivere civile e della lotta alle mafie.

Come di consueto, non mancheranno i grandi ospiti. L’edizione 2015 di “Teatro e legalità” si apre infatti con Sabina Guzzanti, che domenica 1 febbraio alle ore 18 presso il Teatro “Franco Tagliavini” di Novellara presenta il suo ultimo film “La trattativa”, una narrazione lucida, graffiante, crudele sulla tanto discussa trattativa fra stato e mafia. Questa edizione di “Teatro e legalità” segna anche un grande ritorno: dopo il successo di pubblico dello scorso anno, torna “Mio fratello Peppino”, la conferenza-spettacolo che vede protagonista Giovanni Impastato, fratello di Peppino, icona della lotta alla Mafia assassinato nel 1978. A febbraio Giovanni Impastato sarà nella nostra provincia con tre diversi incontri: a Casalgrande venerdì 6 febbraio alle ore 21 presso la Sala espositiva Incontro di Via Ruffilli; a Luzzara sabato 7 febbraio alle 21 presso la Sala Polivalente di Via Panagulis; a San Martino in Rio domenica 8 febbraio alle 16 presso la Sala d’Aragona nella Rocca Estense. Altro importante ritorno è quello di Salvatore Borsellino, che con il giornalista Benny Calasanzio (a sua volta parente di vittime di mafia) ha scritto il libro “Fino all’ultimo giorno della mia vita”: entrambi, intervistati da Domenico Ammendola, saranno protagonisti dell’omonima conferenza-spettacolo, che avrà luogo mercoledì 25 marzo alle 21 a Scandiano.

Presentazione T&L scuoleMa “Teatro e legalità” non si ferma qui: il festival da sempre pone grande attenzione alla formazione e alla discussione con i più giovani delle problematiche inerenti al rispetto delle regole. Torna anche quest’anno il laboratorio “L’isola che vorrei”, da realizzarsi negli istituti comprensivi o nei dopo-scuola di Novellara, San Martino in Rio, Casalgrande, Luzzara e il laboratorio “Tavola Rotonda” presso L’istituto D’Arzo di Montecchio: un modo per discutere di legalità, con divagazioni sui temi del bullismo, del cyber bullismo, del gioco d’azzardo, dei diritti del bambino. E a grande richiesta verrà replicato, negli istituti superiori di Reggio Emilia e Guastalla, lo spettacolo “Fatto di persone. CineRaccontiamo la legalità”: una piccola storia (letta da attori e raccontata attraverso spezzoni di film) dei fatti di mafia del nostro paese, con momenti di approfondimento legati ad alcuni personaggi importanti della lotta alla criminalità organizzata, come Giuseppe Impastato, Giorgio Ambrosoli e Roberto Saviano. Altri eventi con ospiti di rilievo saranno presentati nei prossimi mesi a Fabbrico e Castelnovo sotto, quest’ultimo sarà infatti protagonista della prima rassegna sulla legalità voluta dall’Assessore alle politiche socio-sanitarie, scuole e cultura Maurizio Paterlini.

http://www.reggiocontrolemafie.it/wp-content/themes/selecta