Venerdì 29 giugno 2018, nella Sala del Tricolore di Reggio Emilia, è stato sottoscritto il documento per la costituzione della Consulta permanente per la legalità di Reggio Emilia, nuovo organismo promosso da Comune e Provincia di Reggio Emilia quale sede permanente di confronto sui temi del contrasto alla criminalità organizzata e della promozione alla cultura della legalità.

La Consulta costituirà il nuovo soggetto preposto a supportare, con attività consultive, conoscitive e propositive, le politiche territoriali finalizzate alla prevenzione del crimine organizzato e della corruzione, nonché alla promozione della cultura della legalità e della cittadinanza responsabile.

Nella foto: la presentazione della Consulta nella Sala del Tricolore.

 

La Consulta, che nasce basandosi sul Testo Unico sulla Legalità approvato dalla Regione Emilia-Romagna, risponde alla volontà di non disperdere il patrimonio di conoscenza e consapevolezza maturato a seguito delle indagini e del maxi-processo “Aemilia” considerando che questo processo ha portato alla luce significativi elementi e strumenti di lettura sulla storia del nostro territorio, della sua economia e della sua capacità di rispondere o di farsi piuttosto attraversare da fenomeni quali le infiltrazioni di stampo mafioso.

La Consulta si occuperà della messa a sistema delle informazioni derivanti dagli atti processuali del maxi-processo “Aemilia”, della condivisione e promozione delle attività promosse dagli enti della Consulta su temi quali il contrasto alla criminalità organizzata, la promozione della legalità e la diffusione di buone pratiche. Tra i compiti anche l’analisi di proposte e confronto con i soggetti operanti nel mondo economico in merito a procedure, protocolli e iniziative sul tema, oltre alla promozione di azioni in materia di beni sequestrati e confiscati.

Per informazioni: staff@reggiocontrolemafie.it

 

http://www.reggiocontrolemafie.it/wp-content/themes/selecta